Via Pietro Metastasio n.26 - 25126 Brescia - tel. 030.291478 fax 030.43194

COOKIES e POLICY
Questo sito utilizza i cookies di profilazione per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente. Inoltre, vengono utilizzati anche cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando QUI o su qualsiasi altra parte del sito.”  


EMERGENZA COVID-19 - SERVIZI AL PUBBLICO
In ottemperanza all’art.87 del Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020 e all’art.2 del DPCM del
26 aprile 2020 gli Uffici dell’Ordine sono chiusi al pubblico.
E' possibile contattare telefonicamente i nostri uffici al n. 030291478. Per richieste urgenti, scrivere a segreteria@opibrescia.it o info@opibrescia.it.
Da lunedì 11 maggio, esclusivamente per comprovate necessità di assoluta urgenza e non ulteriormente differibili,
sarà possibile richiedere anche un appuntamento.
Per iscrizioni e rilascio certificati, visitare la sezione SERVIZI, pubblicata nella home page di questo sito.


1pos

23.03.19 - Commissariamento Enpapi, FNOPI: “Una misura trasparente per tutelare gli infermieri liberi professionisti”

Mangiacavalli: "Il commissariamento Enpapi è un atto dovuto e di trasparenza da parte dei ministeri vigilanti per la tutela e la garanzia degli infermieri iscritti, circa 60mila professionisti che esercitano la libera professione”

"Il commissariamento Enpapi, l’Ente di previdenza degli infermieri, dopo l’arresto dei suoi vertici è un atto dovuto e di trasparenza da parte dei ministeri vigilanti per la tutela e la garanzia degli infermieri iscritti, circa 60mila professionisti che esercitano la libera professione”.

Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini degli infermieri a cui sono iscritti oltre 450mila professionisti, commenta positivamente la decisione dei ministri del Lavoro e dell’Economia del 20 marzo di affidare con decreto l’Ente a un commissario “con il compito di salvaguardare la corretta gestione e di avviare e concludere, entro sei mesi dalla nomina, la procedura per rieleggere gli amministratori dell’Ente”, che si traduce anche in un rinvio dell’assemblea elettorale originariamente fissata al 26 marzo, come scrive sul sito Enpapi lo stesso commissario Eugenio D’Amico.

“I percorsi ordinistici e previdenziali sono ovviamente strade separate, ma ci auguriamo – continua – che l’epilogo di questa vicenda sia garanzia di trasparenza e riporti serenità negli infermieri che a Enpapi versano i loro contributi e che sono prima di tutto iscritti agli Ordini professionali e quindi alla nostra Federazione”. >segue articolo