Via Pietro Metastasio n.26 - 25126 Brescia - tel. 030.291478 fax 030.43194

COOKIES e POLICY
Questo sito utilizza i cookies di profilazione per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente. Inoltre, vengono utilizzati anche cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando QUI o su qualsiasi altra parte del sito.”  

19.06.19 - L'orgoglio ritrovato del Civile

Un’assoluzione che vale doppio, come si direbbe in termini calcistici, quella pronunciata venerdì dalla quarta sezione penale della Corte d’Appello di Torino. Una assoluzione che riabilita stimati clinici e ricercatori, ma anche un intero ospedale, uno dei più grandi d’Italia, che da anni doveva fare i conti con questo brutto stigma dello scandalo Stamina, con lo scontro all’interno del mondo scientifico, le lacerazioni dell’opinione pubblica e le foto dei bambini malati in attesa di cure compassionevoli lì ad interrogarci se non si possa fare per loro non solo il possibile ma anche l’impossibile. La vicenda Stamina e il suo epilogo che ha restituito il sorriso a molti, però, rappresenta un grande insegnamento per tutti su come sia delicato il rapporto tra la politica e la scienza, quanto possa avere effetti devastanti l’interferenza della prima sulla seconda e, quanto, la prima possa condizionare l’autorevolezza della seconda. Leggi articolo