Via Pietro Metastasio n.26 - 25126 Brescia - tel. 030.291478 fax 030.43194

Assemblea annuale 2016

1^ CONVOCAZIONE
L’Assemblea annuale degli iscritti è convocata alle ore 23.00 del giorno 1 aprile 2016 presso la sede del Collegio IP.AS.VI. della Provincia di Brescia, via P. Metastasio 26 – Brescia
Presumendo di non raggiungere il numero legale: 2085 iscritti
(¼ degli aventi diritto, ex art. 24 D.P.R. 5 aprile 1950, n. 221)
è previsto lo svolgimento dell’ Assemblea Ordinaria
degli iscritti all’Albo

in

2^ CONVOCAZIONE
il giorno 2 aprile 2016 alle ore 10.30 
presso Sala Conferenze UBI Banco di Brescia
Sala Conferenze UBI BANCA Corrado Faissola - Piazza Monsignor Almici n.11, Brescia

Ordine del giorno

Ore 10.30 Assemblea Ordinaria:
Relazione del Presidente
Presentazione Conto Consuntivo 2015 e Bilancio Preventivo 2016
Relazione del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti
Votazione del Conto Consuntivo 2015
Votazione del Bilancio Preventivo 2016

Rendiconto 2015 - Bilancio 2016

Al termine dei lavori i colleghi iscritti da 50 anni e i neolaureati presenti si scambieranno un dono ricordo con un simbolico “passaggio del testimone”
Ore 12.00 Chiusura dei lavori - 12.00/13.00 Light Lunch

Articolo di benvenuto neolaureati

Relazione del Presidente 

 L'assemblea annuale degli iscritti si svolgerà all'interno del Convegno 

per infermieri, assistenti sanitari, infermieri pediatrici, accreditato al Programma
Regionale Lombardo ECM/CPD
L'INFERMIERE CHE RIFORMA: il valore aggiunto della professione nel riordino del
Servizio Sanitario Regionale

che si terrà dalle ore 8.00 alle ore 14.30 a cui sono stati assegnati 4,2 Crediti ECM.

 

ll 1° gennaio 2016 sono nate le nuove aziende sanitarie. Nella nostra provincia una ATS (Agenzia di Tutela della Salute, ex ASL di Brescia) e quattro ASST (Aziende Socio Sanitarie Territoriali, di cui una in Valcamonica afferente all'ATS di Sondrio). Primo obiettivo del Convegno è quello di condividere le riflessioni svolte dai Collegi lombardi sulla riforma (Legge 11 agosto 2015, n.23) e promuovere una strategia di posizionamento della professione nel nuovo contesto, che si è modificato sia per i nuovi bisogni delle persone (epidemiologia, demografia) sia per la modifica delle risorse disponibili.

Il riordino del sistema sociosanitario lombardo può rappresentare una grande opportunità e coinvolge pienamente la nostra professione  che sta proponendo nuovi percorsi assistenziali e modalità di lavoro più efficaci, mediante sperimentazioni che riguardano il servizio dell'infermiere di famiglia e le nuove articolazioni organizzative previste dalla riforma (PreSST, POT, UCCP, AFT). Al di là delle sigle, le strutture organizzative saranno sempre meno luoghi fisici e sempre più processi, con precise responsabilità clinico/assistenziali, economico/gestionali e di integrazione multi professionale e multidimensionale.

Lo scopo del convegno è presentare agli iscritti della nostra provincia la progettualità in corso a livello di Collegi lombardi, le sperimentazioni da avviare nelle diverse  ASST per produrre un sapere infermieristico su competenze distintive e pubblicare i risultati che dimostrino l'appropriatezza della risposta ai bisogni crescenti delle famiglie (cronicità e fragilità).

Tutte le ultime norme emanate da Regione Lombardia affermano infatti che risulta indispensabile avviare progetti di presa in carico integrata a livello territoriale per rispondere ai bisogni dei cittadini, in termini di benessere ed in condizioni di prossimità, avvalendosi anche di prestazioni professionali diversificate ed introducendo nuove figure e servizi, quali quelle dell’Infermiere di Famiglia/Comunità  Iscrizioni e Programma